PER SEMPRE

da anisa lekaj
196 viste

La storia parla di una adolescente: Viola, una ragazza di 17 anni che va in vacanza al mare
con la sua famiglia e delle sue amiche. Lei, non lo sa ancora ma, quest’estate, vivrà una
grande esperienza che gli permetterà di maturare, crescere personalmente e superare gli
stereotipi del tempo. Affronterà un percorso pieno di ostacoli, ma grazie alle persone giuste,
riuscirà a trovare la giusta via.

Viola non vive un rapporto sereno con sua madre, ha delle amiche che gli stanno accanto, ha una cotta per un ragazzo di terza, tuttavia non sa che cosa è l’amore. Questa domanda gli sarà impressa per un dato periodo. Un giorno, nota un ragazzo e inizia a seguirlo fino alla spiaggia dove stava ricostruendo una barca. Lui è Ireneo, un ragazzo che permetterà a Viola
di conoscere la vita ma, fondamentale, realizzare ciò che il suo cuore voleva.
Il libro non racconta la storia di Viola e Ireneo, ma affronta tematiche sottovalutate, anche nei giorni nostri.
Partiamo da una cara amica di Viola, Renata. Renata, appare una ragazza solare, divertente, buona ma anche molto sensibile e durante l’arco della narrazione ha avuto anche lei la sua piccola rivincita. Viene spesso giudicata per il suo aspetto fisico, considerata grassa e poco attraente per i ragazzi. Personalmente, non riesco a comprendere tale concetto. Una persona non deve essere giudicata per il suo aspetto, ma come è fatta interiormente. Infatti, ho ammirato la grinta di Renata, pur essendo “aggredita” verbalmente, ed aver accettato la sua bellezza esteriore, ma anche quella interiore.

Altro concetto fondamentale è la storia di Valeria. Forse, è la storia che mi ha impressionato maggiormente. Racconta la relazione violenta tra Gabriele e Valeria. La ragazza ha tentato in tutti i modi di staccarsi da lui, ma Gabriele sembrava, purtroppo, il ragazzo perfetto davanti agli occhi dei genitori di Valeria. Tuttavia, ho apprezzato che gli autori del graphic novel abbiano accentuato a tale argomento, cose che con rammarico, vengono tenute nascoste.
In fine abbiamo Lili e la sua compagna Paola. Nella nostra vita, sicuramente, abbiamo bisogno di una Lili e di una Paola. Per Viola, sono state due figure fondamentali per comprendere principalmente se stessa, ma l’hanno aiutata anche nei momenti più bui, pur avendo i loro problemi. Le coppie LGBTQ, in questa storia, ma anche nella nostra vita,
spesso vengono disprezzate perché considerati diverse. Lili e Paola hanno tenuto la testa alta, e si sono godute ogni attimo che la vita gli aveva concesso, facendoci assimilare che la vita è troppo breve per affermarci in persone, cose che non ci fanno sentire bene e poco apprezzate.
Questo libro, non ha età. Inizialmente ero scettica nel leggerlo perché non avevo mai letto una
graphic novel. Come primo libro, è stato molto gradevole! Avrei preferito che la narrazione fosse stata più lunga e non così affrettata. Le tematiche trattate solo stupende. Dico questo perché spesso si tende a dimenticare determinate persone, che nel loro piccolo cercano di essere se stesse, e per questo non vengono apprezzate.

Articoli correlati