Il silenzio scoppia

da Margherita Cappugi
90 viste

Scrivere è liberarsi, accettarsi e farsi accettare, urlare l’ingiustizia sociale.

E’ una canzone interiore, è il cercare il proprio posto nel mondo. Il silenzio non conduce mai a nulla; alla fine il silenzio “scoppia” e le parole diventano tutto il nostro mondo, rappresentano la libertà di raccontarsi in modo autentico e liberatorio.

Articoli correlati